Covegno Fersen: Itinerario ininterrotto di un protagonista del Novecento

Salone Borromini

27-28 ottobre 2011 - convegni

Convegno Fersen
Itinerario ininterrotto di un protagonista del Novecento
a cura della Fondazione Alessandro Fersen

Curato dalla Fondazione omonima, il convegno offrirà l'occasione per ricordare la figura dell'artista polacco nato a Lodz da una famiglia ebrea che si sarebbe trasferita in Italia con la famiglia due anni dopo la sua nascita. Laureato in filosofia, Alessando Fajrajzen, che avrebbe assunto il nome d'arte di Fersen,  collaborò fra l'altro per oltre dieci anni con il Teatro stabile di Genova e quindi con Emanuele Luzzatti a Roma in un cabaret teatrale; pubblicò inoltre articoli sulla rivista Il Sipario e fondò nel 1957 lo Studio Fersen di arti sceniche, lavorando anche come sceneggiatore, soggettista ed attore nel cinema e svolgendo attività radiofonica e televisiva. I lavori si soffermeranno in particolare sul proseguimento della sua ricerca in campo teatrale ma anche antropologico e filosofico, con gli interventi dei drammaturghi e registi David Beronio e Clemente Tafuri, di Eugenio Buonaccorsi, professore ordinario presso l'Ateneo genovese di Storia del teatro e dello spettacolo e Istituzioni di regia, di Luigi Maria Lombardi Satriani, ordinario di Etnologia alla Sapienza di Roma, di Ferruccio Marotti, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo nello stesso ateneo romano, di Gaetano Oliva, del Dipartimento di italianistica e comparatistica dell'Università cattolica del Sacro Cuore, dell'attore e sceneggiatore Mario Prosperi, dell'architetto ed ex assessore Renato Nicolini, della prof. Silvia Carandini, dell'autore radiotelevisivo e scrittore Massimo Pedroni, della regista Teresa Pedroni, della costumista e scenografa Santuzza Calì, del presidente del Teatro stabile di Genova Eugenio Pallestrini, della scrittrice ed autrice di testi teatrali Maricla Boggio, ed ancora di Ombretta De Biase, commediografa e regista, di Gian Domenico Ricaldone, dell'Archivio del Museo Biblioteca dell'attore di Genova. Più in particolare sulla fisionomia, sul ruolo e le prospettive della Fondazione si soffermeranno nel secondo giorno dei lavori Ariela Fajrajzen, presidente dell'associazione e figlia di Alessandro Fersen, il direttore Pasquale Pesce e lo scrittore Giovanni Berardinelli. Tra gli interventi sono da segnalare accanto a nomi del mondo teatrale ed accademico anche numerosi ex allievi dello Studio Fersen di arti sceniche.

Giovedì 27 ottobre: ore 9.30-18.30
Venerdì 28 ottobre: ore 9.30-13.30
ingresso libero

Scarica la brochure 27 ottobre in formato pdf
Scarica la brochure 28 ottobre in formato pdf