BIBLIOTECA VALLICELLIANA
Seleziona una pagina

 

La cultura non si ferma

I titoli dei “libri da salvare” scelti dai nostri lettori

La Biblioteca Vallicelliana non si ferma…Anche nei mesi estivi abbiamo cercato di restare sempre a fianco degli utenti, giorno dopo giorno, continuando a informare, comunicare, promuovere il patrimonio bibliografico e artistico della Biblioteca. Abbiamo segnalato iniziative culturali, festival letterari, appuntamenti teatrali, rassegne cinematografiche, mostre d’arte. Ad agosto abbiamo lanciato la campagna “Vacanze romane”, un itinerario sulle tracce dei luoghi dove è ambientato il celebre film di William Wyler attraverso le immagini conservate nel fondo fotografico della Vallicelliana. Ricordate la nostra campagna “Un libro da salvare” che abbiamo proposto sui social a maggio? Era l’invito a segnalare un libro a voi particolarmente caro, un libro che ritenevate indispensabile portare con voi nel futuro. Ci sono arrivate centinaia di segnalazioni, dai classici ai romanzi più recenti, perle di saggezza e della letteratura, raccolte di poesie, manoscritti preziosi, itinerari esistenziali, curiosità. Ringraziamo tutti per l’entusiasmo e la vivace partecipazione, che ci ha confermato ancora una volta l’importanza della lettura nelle nostre vite, in particolare in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo. Aggiungiamo all’elenco il titolo del “libro da salvare” scelto da Julia L. Hairston: “Il giovane Holden” di J. D. Salinger. Gli autori più amati dai nostri lettori sono risultati Eco, Dante, Manzoni, Tolkien, Melville, Dostojevskij, Levi, Bulgakov, Lee, Marquez, Camus e Saramago. Le opere più apprezzate sono:

“Il nome della rosa” di Umberto Eco (Pino Lilli, Giordano Giacomelli, Siria Sarmiento)

“La Divina Commedia” di Dante Alighieri (Francesca Di Girolamo, Paolo Chiesa, Stefania Severi)

“I promessi sposi” di Alessandro Manzoni (Fulvia Di Ruzza, Elisa Sterpetti, Claudio Di Loreto)

“Il Signore degli anelli” di John R. R. Tolkien (Alessandro Lodolini, Barbara Occhigrossi, Egue Preti)

“Moby Dick” di Herman Melville (Ruggero Giacomelli, Pietro Antonelli)

“Delitto e Castigo” di Fedor Dostoevskij (Marta Giacomelli, Michela Becchis)

“Se questo è un uomo” di Primo Levi (Lucrezia Le Rose, Tania Tataje)

“Il Maestro e Margherita” di Michail Bulgakov (Maria Teresa Conti, Alessandra Colitta)

“Il buio oltre la siepe” di Harper Lee (Chiara Cataldo, Gaia Tataje)

“Cent’anni di solitudine“ di Gabriel Garcia Marquez (Gabriella Caramanica, Sabrina Serraino)

“La peste” di Albert Camus (Raffaele Aufiero, Paola Principato)

“Cecità” di José Saramago (Francesca Dale, Marianna Morreale)

 

Instagram