Frajese1

 

Nel Salone Borromini della Biblioteca Vallicelliana mercoledì 19 dicembre 2018, alle ore 16.45, si tiene la conferenza Da Occidente a Oriente. Un viaggio nella mente e riflessi sulla salute di Giovanni Frajese, endocrinologo, Associato di Scienze Tecniche Mediche Applicate, Università di Roma ‘Foro Italico‘.

Saluti di Paola Paesano, Direttrice della Biblioteca Vallicelliana. Introduce Fabio Scialpi, ISMEO – Sapienza Università di Roma.

L’idea di creare un istituto dedicato principalmente alle relazioni culturali tra l’Italia e i paesi asiatici, e in un primo momento in particolare verso l’India, nacque grazie ai colloqui avuti da Giuseppe Tucci con varie personalità nel corso del suo soggiorno come insegnante nelle università di Shantiniketan, Dhaka e Kolkata, tra il 1925 e il 1931. L’idea trovò in Italia terreno fertile nell’ambiente governativo, e grazie anche all’appoggio del filosofo Giovanni Gentile l’Istituto italiano per il Medio ed Estremo oriente aprì i battenti alla fine del 1933. Nel febbraio del 1934 Tucci, che ne era uno dei due vice-presidenti, tenne una conferenza intitolata “L’Oriente nella cultura contemporanea” che era, di fatto, il programma politico dell’Istituto. In esso, Tucci mise in evidenza la necessità di reimpostare interamente la nostra mentalità nei confronti dei popoli orientali, criticò l’impostazione accademica degli studi orientalistici e pose la reciproca comprensione a fondamento delle relazioni economiche e politiche.

Locandina

Invito

Comunicato