BIBLIOTECA VALLICELLIANA
Seleziona una pagina

tortoriciCopertina-Il cuore in tasca-Fronte

Nel Salone Borromini della Biblioteca Vallicelliana giovedì 6 aprile 2017, alle ore 17.00, viene presentata la raccolta poetica Il cuore in tasca di Michele Tortorici pubblicata dalla casa editrice Manni nel 2016.
Introduce l’incontro Valerio Marucci.
Letture dell’autore e di Paola Nanni.

La poesia, “durante lo scorrere / ordinario del tempo”, aiuta a vivere, soprattutto quando certi minuti che “devono credersi importanti” “vi arrivano / addosso con brutalità, a passi pesanti, e vi aggrediscono”. Nella prefazione Francesco Muzzioli scrive di versi ironici e discorsivi, con parole che sono cose e però dicono altro. Annota che non c’è nulla di ermetico o di sottilmente evocativo in questa poesia che, nell’ampio tratto di un verso preferibilmente lungo, mostra affabilità verso il lettore. E’ un volare basso. Parte sì dalle cose, ma per distorcere la loro quieta e normale apparenza, per leggerle da una posizione critica, vale a dire vedendole non come “dati”, ma come punti nodali: nodi che, dice il poeta, “alla mia mente piace sciogliere. Per ogni nodo che riesco a sciogliere / mi sento più libero”.

Originario dell’isola di Favignana, Michele Tortorici è nato a Napoli nel 1947 e vive a Velletri. E’ stato insegnante e dirigente scolastico. Studioso di storia della letteratura italiana, si è occupato di recente anche di logica ipertestuale e di media digitali. Il suo primo libro di poesia è La mente irretita, Manni, 2008, tradotto in Francia (La pensée prise au piège, Vagabonde 2010). Successivamente ha pubblicato I segnalibri di Berlino (Campanotto 2009) e Versi inutili e altre inutilità (Edicit 2010), Viaggio all’osteria della terra (Manni 2012). Nel 2013, ancora con Manni, è uscito il romanzo breve Due perfetti sconosciuti, anch’esso tradotto in Francia (Deux parfaits inconnus, Edition Chemin de ronde 2014). Nel 2016 ha raccolto gli studi letterari più recenti in La musica delle parole. Come leggere il testo poetico e altri saggi (Anicia).

locandina

invito

comunicato

 

Instagram